Zibba & Almalibre

image

Sabato 26 Aprile
ZIBBA & ALMALIBRE
cantautorato | roots | rock
*****************************************

Un graditissimo ritorno quello di Zibba & Almalibre al Beat Cafe. Una delle più interessanti realtà del nuovo cantautorato italiano, in bilico tra il roots rock e la poetica dei grandi cantautori, altalenandosi tra echi jazz e ritmi in levare.
Dal 1998 un viaggio senza sosta quello di Zibba & Almalibre raccontato attraverso le sue canzoni con la pubblicazione di quattro album inediti più un omaggio all’autore Giorgio Calabrese dal titolo “E sottolineo se” oltre a numerosissime collaborazioni con artisti quali Tonino Carotone, Bunna (Africa Unite), Raphael, Federico Zampaglione (Tiromancino), Roy Paci, Eugenio Finardi, Vittorio De Scalzi, Adolfo Margiotta, Cristiano De Andre’, Niccolo Fabi, Gianluca Fubelli, Tiziano Ferro e molti altri.

Contemporaneamente all’attività con gli Almalibre, Zibba, partecipa ad altri progetti, come il trio Double Trouble e lo spettacolo teatrale con le sue musiche, “Comedian blues” interpretato dal gruppo comico dei Turbolenti e scritto da Lazzaro Calcagno e Matteo Monforte. Nello stesso anno Zibba diventa anche attore in “All’ombra dell’ultimo sole”, musical ispirato al mondo di Fabrizio De Andrè, scritto da Massimo Cotto che ne segue la pubblicazione del singolo “passerà” con Eugenio Finardi, contenuto nel disco “sessanta” del cantautore milanese.

Nel 2012 Zibba vince laTarga Tenco, il premio più prestigioso della musica italiana, per il miglior album in assoluto dell’anno con “Come il suono dei passi sulla neve”.

Nel novembre 2013 esce il primo libro di Zibba “Me l’ha detto Frank Zappa” edito da Zona e Matislko, che diventa testo teatrale di uno spettacolo diretto da Sergio Sgrilli.
Ultima produzione è l’album”Senza Pensare All’Estate”, una raccolta di dieci anni di musica e viaggi, di amori e vittorie, un disco roots, dal sapore live, costruito in pochi intensi giorni e contenente il brano “Senza di te” con cui Zibba ha vinto il Premio della critica “Mia Martini” per la Sezione Nuove Proposte della 64° edizione del Festival di Sanremo, aggiudicandosi anche il Premio della Sala Stampa Radio-Tv-Web“Lucio Dalla” per la Sezione Nuove Proposte.

La vera forza di questo cantautore e della sua band sta nel Live: Un viaggio intimo in un mondo fatto di parole calde. Vita di tutti i giorni, sesso, amicizia. Vene pulp e bukowskiane accostate a messaggi diritti alla pancia e all’anima. Finestre sull’umanità e sulle sue infinite sfaccettature. Una calda coperta sdraiata sull’ascoltatore.

www.zibba.it

*****************************************

BEAT CAFE’

Marina di San Salvo (CH)

Ingresso libero ore 23

Kayamama

image

Venerdì 25 Aprile

Kayamama

reggae | afro | roots
**************************
Nei Kayamama il reggae è il filo conduttore di un percorso musicale che attinge colore ed energia anche da altri stili. Abou porta con se contaminazioni hip-hop e R&B, l’elettronica si sposa perfettamente con la base ritmica creata da batteria, basso e percussioni mentre tastiere e chitarra si fondono con le voci creando l’amalgama tra ritmo e melodia.
Il risultato è un muro sonoro che investe ed avvolge il pubblico, che difficilmente resta composto ad ascoltare: i concerti diventano presto un’esperienza collettiva in cui tutti ballano e si lasciano coinvolgere da un ritmo irresistibile.
I Kayamama propongono pezzi propri, cantati in lingua inglese e in lingua Wolof, la lingua del Senegal, patria di Abou, voce della band.
Affrontano temi sociali, caldi ed attuali: il rispetto per tutto ciò che ci circonda, il diritto alla pace, alla libertà di pensiero e azione, l’importanza dell’integrazione, vista come grande opportunità di crescita e indimenticabile esperienza di vita.
I Kayamama non hanno una connotazione politica: i valori che vogliono trasmettere sono appannaggio di tutta l’umanità, non possono colorarsi di altre sfumature se non quelle multicolori nate dall’interscambio costruttivo di culture e tradizioni. Incitano alla gioia e alla serenità, invitano chi li ascolta a lasciarsi andare al ritmo, a farsi coinvolgere dall’atmosfera di festa e condivisione, a dimenticare le differenze e ricordare che la musica è un magnifico strumento nelle mani dell’integrazione.

La formazione attuale è composta da dieci elementi, dieci strumenti, dieci esperienze, dieci stili che si fondono insieme e danno vita ad un’orchestra moderna e multicolore.

http://www.kayamama.it/
 
*****************************************

BEAT CAFE’

Marina di San Salvo (CH)

Ingresso libero ore 23

Santo Niente

image

Domenica 20 Aprile
SANTO NIENTE
rock | noise | alternative
*****************************************

Umberto Palazzo fonda il Santo Niente a Bologna nel 1993, anno in cui si separa dai Massimo Volume. La band viene messa sotto contratto dal Consorzio Produttori Indipendenti e realizza con la sezione fiorentina dell’etichetta “La vita è facile” nel 1995 e “’sei na ru mo ‘no wa ‘na i” nel 1997. Nel 1996 Umberto Palazzo cura la colonna sonora di “Jack Frusciante è uscito dal gruppo”. Nel 1999 la prima incarnazione della band cessa l’attività. La band viene rifondata a Pescara e pubblica per la Black Candy Records l’ep “Occhiali scuri al mattino”  (2005) e l’album “Il fiore dell’agave” (2007). Mentre la band promuove l’album nasce il progetto parallelo El Santo Nada, che è lo stesso gruppo con un nome e un repertorio diverso e completamente strumentale, ispirato a Ennio Morricone e al suono delle colonne sonore dei film spaghetti western. Nel 2009  viene realizzato “Tuco”, un album che, seppure mai pubblicato ufficialmente, riceve buone recensioni in tutto il mondo e impegna El Santo Nada in una notevole attività live. La formazione di El Santo Nada, nella quale primeggia il chitarrista Alessio D’Onofrio, si concentra su questo progetto e avviene una naturale mutazione nell’organico del Santo Niente, che nel 2010 è formato dallo storico frontman e autore Umberto Palazzo, dai giovani Tonino Bosco e Federico Sergente (che costituiscono anche la sezione ritmica degli Zippo,  band stoner con all’attivo una decina di tour europei) e dal chitarrista Lorenzo Conti, proveniente dai post rocker Death Mantra For Lazarus.

Nel 2011 Umberto Palazzo pubblica il suo esordio solista “Canzoni della notte e della controra” (Disco Dada). L’album riceve un’ottima accoglienza e vince il premio Lunezia DOC per la canzone d’autore.

Nell’estate 2012 inizia la produzione del nuovo album del Santo Niente che viene pubblicato dalla Twelve Records il 23 settembre 2013 col titolo “Mare Tranquillitatis”.

https://it-it.facebook.com/pages/Santo-Niente/18631899948

*****************************************

BEAT CAFE’

Marina di San Salvo (CH)

Ingresso libero ore 23

Ninos Du Brasil - Tuppelo

Diretto da Giulio Tami e Nico Vascellari
Montato da Giulio Tami
Prodotto da Limbo Studio

Ninos du Brasil

image

image

Sabato 19 Aprile
NINOS DU BRASIL
electro | noise | batucada
*****************************************
Ninos Du Brasil è il progetto musicale di Nico Vascellari, uno degli artisti più chiacchierati e controversi della sua generazione, accompagnato da Nicolò Fortuni (degli Smart Cops) e da Riccardo Mazza (A Flower Kollapsed). Dediti a un’ardita quanto improbabile commistione di batucada e noise, samba ed elettronica, le loro apparizioni live sono immediatamente divenute leggendarie.

Nico Vascellari lavora con diversi media tra cui performance, sculture, video e collage. Ha ottenuto riconoscimenti nazionali e internazionali (Marina Abramovic Institute, San Francisco, 2010; Biennale di Venezia, 52a Biennale di Venezia, 2007; Premio New York, Ministero degli Esteri e Columbia University, New York, 2006). Vascellari è fortemente legato alla dimensione estetica e musicale che va dal noise al punk all’hard core fino al metal più estremo, Nico Vascellari è attratto da figure culto collegate alla scena musicale sotterranea e nelle sue performance mescola e fa a pezzi qualsiasi struttura sonora in favore di un approccio violente e immediato. Le sue azioni indagano da vicino il rapporto con lo spettatore, lo spazio e  il suono e si fondano su una poetica che è la condensazione della fascinazione per i rituali, lo spiritualismo e le pratiche di culto, riflettendo sul pensiero di distruzione come energia guida alla costruzione delle cose.

https://www.facebook.com/NinosDuBrasil

http://www.youtube.com/watch?v=_VXyYVYt1VM

*****************************************

BEAT CAFE’

Marina di San Salvo (CH)

Ingresso libero ore 23

Appuntamenti del weekend

Popstrangers

image

 
Sabato 5 Aprile
POPSTRANGERS
psych pop | shoegaze | new wave
*****************************************

Direttamente dalla Nuova Zelanda l’ultima sorpresa rock-wave seguita con attenzione dalla stampa specializzata internazionale. Il trio kiwi sorprende per la capacità di bilanciare magicamente le frequenze distorte ed oscure di matrice new wave con linee melodiche pop raffinate ed efficaci.  Siamo vicini geograficamente ed esteticamente ai cugini Tame Impala per quel gusto per la psichedelia che non è nostalgia fine a se stessa ma punto di partenza di una personalità artistica eclettica ed estremamente contemporanea. Vengono in mente i primi Radiohead, Jesus & Mary Chain e My Bloody Valentine, ma anche gli Smiths, i Pixies e i Blur più sperimentali. Questo Pop distorto negli intenti e inimitabile nei suoni,  è riuscito ad attirare l’attenzione della prestigiosa Carpark Records  che ospita artisti del calibro dei Beach House, Toro y Moy e Cloud Nothing. Sabato 5 aprile sarà un’occasione unica per potere assistere al concerto di una band dalle potenzialità enormi che sta girando l’Italia nel loro primo tour europeo. E’ chiaro: il miglior rock contemporaneo passa da queste coordinate trasversali, ispirate e composite e dei Popstrangers ne sentiremo ancora parlare.

www.popstrangers.com

*****************************************

BEAT CAFE’

Marina di San Salvo (CH)

Ingresso libero ore 23

Sabato 5 Aprile concerto da non perdere al Beat Cafè di San Salvo con i Popstrangers!

Questo è il video ufficiale del primo singolo del loro album di debutto Antipodes / Carpark Records del 2013:

https://itunes.apple.com/us/album/ant…
http://store.carparkrecords.com/produ…

Directed by Luke McPake
Director of Photography: Joe Hitchcock
Produced by: Morgan Leigh Stewart
They Ltd
http://studiothey.com/

http://popstrangers.com/
https://www.facebook.com/popstrangers
https://twitter.com/popstrangers

p + c 2012 carpark

flielashes:

"Country Kills" is the first single from Popstrangers’ new album "Fortuna".

Filarmonica Municipale La Crisi

image

Venerdì 28 marzo
Filarmonica Municipale La Crisi
cantautorale | folk | teatro canzone
******************************************

La Filarmonica Municipale La Crisi è senz’altro un progetto spregiudicato che attinge le sue radici al Tenco delle ballate, allo Jannacci di “Giovanni Telegrafista”, al primo Lucia Dalla, passando poi le colonne sonore di Piccioni, quanto dal varietà, dall’italo-funk, dal teatro-canzone, a Nick Cave, Bowie e ai Talking Heads.

Il quintetto pisano-livornese si compone di una sezione ritmica curiosa quanto efficiente (batteria, organo e vibrafono), cui si appoggia a sostegno armonico un sax baritono, una chitarra ed un trombone. In barba all’assenza del basso.

Due gli album pubblicati, “Ad Altra Terra, in Alto Mare” e il recente “L’educazione artistica”, dove i temi toccati sono quelli della quotidianità visti con l’ironia tipica toscana che li contraddistingue.

Incredibili dal vivo!!

************************************

BEAT CAFE’

Marina di San Salvo (CH)

Ingresso libero ore 23

Fabio Cinti - Devo di Franco Battiato

Fabio Cinti

Sabato 22 marzo

FABIO CINTI

pop | cantautorale | rock
****************************

Sabato 22 marzo appuntamento al Beat Cafè di San Salvo Marina con Fabio Cinti organizzato in collaborazione con l’associazione culturale Sideshow. Ingresso libero. Il cantautore romano, una delle novità più interessanti della musica italiana,presenterà dal vivo l’ultimo lavoro discografico Madame Ugo (Mescal) con la produzione artistica di Lele Battista Giovanni Mancini. Un album ricercato, lavorato con amore e dedizione, traccia dopo traccia: “11 canzoni, ognuna con la sua storia, ognuna col suo spazio”.  Ad anticipare l’essenza preziosa, la raffinatezza e l’eleganza del nuovo disco, c’è stato Devo, il singolo confezionato su misura dal maestro Franco Battiato.

 

Fabio Cinti ha origini ciociare e sarde. Classe 1977, cantautore e musicista. Studia Filosofia a Roma dove muove i primi passi con le sue prime canzoni dal vivo. Nella capitale nasce anche l’intesa e l’amicizia con il poeta e scrittore Mauro Mazzetti. Nel 2004 l’incontro con Morgan, al secolo Marco Castoldi, lo porta nel giro di qualche tempo a spostarsi a Milano e a viaggiare per lo stivale in un lungo tour dove Fabio compare spesso in duetto con l’ex Bluvertigo.Nel 2001 produce, con la collaborazione di Mazzetti, un disco-raccolta dal titolo “Musica per lavare i piatti” che contiene alcune sue produzioni per piccole compagnie teatrali o sonorizzazioni di mostre (su tutte, le musiche per l’antologia fotografica su Federico Fellini al Museo di Roma in Trastevere). È del 2011 il primo album di canzoni, “L’Esempio delle Mele” che, oltre a quella di Morgan stesso, ospita collaborazioni come quella di Pasquale Panella, di Massimo Martellotta (Calibro 35), Lucio Bardi (De Gregori) e di Massimo Spinosa, e ancora, di Livio Magnini (Bluvertigo) ed Elisa Rossi. Insieme a Lele Battista, Davide Ferrario (musicista) e Yuri Beretta fonda, nel maggio 2012, Il Gruppo Corrente. Nel 2012 TranTran Editore pubblica il suo primo romanzo, Un anno d’amor(gan). Nel 2013, accompagnato da Alessandro Russo al pianoforte, apre alcune date dell’Apriti Sesamo Tour di Franco Battiato. Fabio Cinti è anche produttore artistico e autore.

************************************

BEAT CAFE’
Marina di San Salvo (CH)
Ingresso libero ore 23

The Gentlemens

Venerdì 14 marzo
THE GENTLEMENS
garage | rock | blues
****************************
The Gentlemens sono una band rock’n’roll garage blues nata nel 2004 come quartetto sixties/garage per poi giungere alla formazione del trio rigorosamente bass-less.
Influenzati da band come Oblivians, Jon Spencer Blues Explosion, Gories, Cramps, Gun Club, hanno pubblicato il loro primo album “LESS SAID,THE BETTER” a novembre dello scorso anno, un lavoro caratterizzato da un sound grezzo ed esplosivo fedelmente riproposto con molta energia anche nei live dove il cambio di set continuo che vede ogni membro passare da uno strumento all’altro, rende lo show imprevedibile!
************************************
BEAT CAFE’
Marina di San Salvo (CH)
Ingresso libero ore 23

Above the tree

Sabato 8 marzo
Above the tree
electro | tropical | etno
******************************
Above The Tree è uno dei per­so­nag­gi più sin­go­la­ri e mi­ste­rio­si del nuovo mil­len­nio mu­si­ca­le ita­lia­no, un mu­si­ci­sta che sfug­ge alle de­fi­ni­zio­ni, del quale ri­sul­ta per­si­no com­pli­ca­to de­fi­ni­re le sem­bian­ze fi­si­che.
Un avan­guar­di­sta della spe­ri­men­ta­zio­ne e della mi­sti­fi­ca­zio­ne so­no­ra, che ha sdo­ga­na­to ai gior­ni no­stri i con­cet­ti di lo-fi e room-re­cor­ding, inon­dan­do il mer­ca­to un­der­ground di una fit­tis­si­ma rete di pro­get­ti e col­la­bo­ra­zio­ni in­cro­cia­te, sem­pre tutte ben de­li­nea­te e ca­rat­te­riz­za­te.
Una per­so­na­li­tà mag­ma­ti­ca da sem­pre im­pe­gna­ta in nu­me­ro­si pro­get­ti pa­ral­le­li che si ac­ca­val­la­no e si rin­cor­ro­no, tanto che fare or­di­ne nel­l’in­tri­ca­ta di­sco­gra­fia di que­sto ar­ti­sta è opera ardua, fra M.A.Z.C.A., Gal­li­na, Al:Arm! , ABOVE THE TREE & E-SIDE.
Above The Tree è dal­l’o­ri­gi­ne il pro­get­to so­li­sta di Marco Ber­nac­chia (que­sto il suo nome al­l’a­na­gra­fe di Se­ni­gal­lia), rap­pre­sen­ta lo sfogo per­so­na­le, svin­co­la­to da ine­vi­ta­bi­li co­stri­zio­ni e com­pro­mes­si che qual­sia­si band pre­sup­po­ne.
Dopo un paio di album ed un live di­stri­bui­to sol­tan­to su mu­si­cas­set­ta, la fama di Above The Tree è an­da­ta al­lar­gan­do­si a mac­chia d’o­lio, anche gra­zie a par­ti­co­la­ris­si­me esi­bi­zio­ni live, nelle quali si pre­sen­ta con il volto co­per­to da una ma­sche­ra.
************************************
BEAT CAFE’
Marina di San Salvo (CH)
Ingresso libero ore 23

The Razorblades

Venerdì 7 marzo
The Razorblades
surf | punk | rock
**********************
 
12 anni di attività, più di 500 spettacoli in Europa e negli Stati Uniti, ecco alcuni numeri dietro i tedeschi The Razorblades che dal 2002 hanno contribuito a portare il genere surf nel nuovo millennio con una visone meno classica e definendo il proprio sound con le influenze punk rock che li ha sempre distinti.
Presentano in tour al Beat Cafe il loro quinto album in studio dal titolo “Snapshots From The Underground”  una scarica adrenalinica di futuristica surf rock music.

http://www.therazorblades.de/
************************************
BEAT CAFE’
Marina di San Salvo (CH)
Ingresso libero ore 23